Album di Sorrento ALENAPOLI Tour in PHOTOGALLERY

  • Villa Jovis di Anacapri: Veduta di Punta Campanella
  • Punta Cannone: Sulla posizione strategica dil'Isola
  • I Faraglioni di Capri; ovvero tre isolotti a Capri.
  • I Faraglioni di Capri; alti circa per mimetizzarsi.
  • Monte Solare 589 mt.: panorama sul Golfo di Napoli.
  • I capresi la chiamano walom tra i tavolini dei bar.
  • Una delle grotte più cte alla Madonna in preghiera.
  • La Grotta Azzurra è xxxxxxxxxxiù o meno complicato.
  • Percorrendo a piedi i archeologici della cittadina.
  • Villa Jovis di Anacaxxde il nome al Monte Tiberio.x
  • Villa Jovis di Anacapri: Veduta di Punta Campanella
  • Punta Cannone: Sull difesa del settore d dell'Isola
  • I Faraglioni di Capri; ovvero tre xustodi di Capri.
  • I Faraglioni di Capri; sto colore per mimetizzarsi.
  • Monte Solare 589 mt.: panorama sul Golfo di Napoli.
  • I capresi la chiamano lalom tra i tavolini dei bar.
  • Una delle grotte più nte alla Madonna in preghiera.
  • La Grotta Azzurra è ò essere più o meno complicato.
  • Percorrendo a piedi zzarro l’insieme dell’edificio.
  • Villa Jovis di Anacapri:e il nome al Monte Tiberio.
  • Villa Jovis di Anacapri:  il nome al Monte Tiberio.
  • Villa Jovis di Anacapri:  il nome al Monte Tiberio.

Sorrentum la terre delle Sirene che incantarono Ulisse

Sorrento: Il suo Torquato Tasso
Capo: I Bagni della Regina Giovanna
Storia della Tarsia

Secondo alcuni il nome deriverebbe da quello delle sirene che tentarono in tal luogo di ammaliare Ulisse e i suoi compagni. Non riuscendoci si straziarono talmente che furono tramutate dagli Dei negli scogli oggi chiamati Li Galli, situati di fronte a Positano. Probabilmente fu fondata dai Fenici, divenendo successivamente colonia greca, poi sannita e poi romana, con un territorio che va dal fiume Sarno al tempio di Minerva, verso la Punta della Campanella. Sorrento fu alleata dei romani nella II guerra punica, ma dopo Canne tradì e passò ad Annibale (216 a.c.). Però venne espugnata da Papio Mutilo e poi da Silla, ma non fu mai distrutta, forse per la straordinaria bellezza della sua terra. Divenne Municipio e fu grande meta degli ozi romani dei patrizi in eta' imperiale.

Vedi le Altre Perle: